シ ー ズ ン 終了 セ ー ル ラ イ ブ
  • Carrello 0

Rimanere creativi con Chris Harnan

Questa settimana incontriamo il collaboratore SS21 e la forza creativa Chris Harnan. Chris è un illustratore e designer che lavora duramente in uno studio bollente nel sud-est di Londra. Avendo lavorato con noi alla nostra capsule Abraxas per la SS21, ci siamo presi il tempo per incontrarci nel suo studio nel giugno 2021, abbiamo parlato di processo, esibendo lavori, anime preferite e Kentaro Miura Berserk.

Grazie per aver chiacchierato con noi Chris, come sei arrivato a creare?

Sì nessun problema! Oltre a disegnare/dipingere durante la scuola, ho passato molto tempo a lavorare su animazioni flash e personaggi/storie disegnati con il mouse per divertimento. Ho passato la maggior parte delle serate a lavorare su video musicali disegnati in modo grossolano e intense scene spaziali. Facevo parte di un gruppo di comunità e gruppi online che si limitavano a creare cose di nicchia, ma prima che Wacom e i blocchi da disegno fossero così comuni. Penso che abbia informato il mio atteggiamento verso un'estetica bassa e non tecnica.

C'è stato qualcosa di particolare che ha influenzato questo approccio al lavoro?

I fumettisti e i grafici giapponesi hanno avuto un grande effetto sul modo in cui mi avvicino al lavoro; scherzare con la creazione di segni e la materialità in modi interessanti. Heta-uma e Garo, soprattutto Re Terry. Anche David Hockney.

Sembra che tu usi sia processi digitali che analogici nella tua pratica, entrambi esistenti con un'identità visiva ed estetica molto forte, com'è bilanciare tutto questo?

Quindi cambierò idea tra di loro, e sono separati quando si tratta di assegnare loro il tempo, ma sicuramente si informano a vicenda. È davvero positivo solo perché mi allontanerò dalla pittura e dal disegno per un paio di giorni o una settimana e tornerò rinnovato, e avrò pensato a come applicarmi mentre sposto le cose su uno schermo. Sono approcci davvero diversi però, sono sempre stato un perfezionista con il mio lavoro, ma avere la capacità di controllare-z e trovare il punto perfetto per qualcosa ha reso il mio lavoro digitale una spirale in qualcosa di più intensamente deliberato quando ho preso sul serio i miei vent'anni. Il mio lavoro analogico riguarda più la sperimentazione guidata. 

Il tuo lavoro analogico in particolare si traduce in un processo molto gestuale, quasi automatico, pensi a qualche tema o soggetto quando li realizzi?

Per me molto del divertimento di lavorare è ridurre e snellire il lavoro, scelgo dove applicare i dettagli e quando dare più attenzione a certi elementi del lavoro, ma ho sempre un occhio a ridurre e semplificare il lavoro e renderlo più diretto. Mi piace l'idea di un modo più diretto di comunicare: colore, gesti cinetici, simboli semplici, caratteri e parole.

Puoi dirci qualcosa in più sul lavoro utilizzato per la nostra capsula Abraxas? 

Il lavoro per la collezione è costituito da una serie di disegni che combinano penna, carboncino e pastelli ad olio. Ispirato alle rune e all'iconografia di Abraxas, il segno in mostra è il risultato della semplificazione e della reinterpretazione delle ispirazioni originali.

Hai qualche consiglio per i futuri creativi? 

Sono molto felice di aver mantenuto un altro lavoro non creativo oltre al disegno, così ho potuto continuare a fare ciò che volevo finché quella roba non diventava ciò che volevano gli altri.

Cliente / collaboratore da sogno? 

Non ne ho proprio uno, mi dispiace ahah. Più lavoro nella moda, forse per vedere il mio lavoro attuale realizzato completamente come animazione. Al di fuori di questo ci sono libri e dipinti personali. 

Infine, qualche designer/artista di cui dovremmo essere a conoscenza? 

Erlend Peder Kvam, Julien Gobled.

Saluti Chris!