シ ー ズ ン 終了 セ ー ル ラ イ ブ
  • Carrello 0

Rimanere creativi con Katya Rogers  

La nostra ultima collaborazione artistica è con l'artista, illustratrice e produttrice di tappeti Katya Rogers. Katya ci è stata presentata per la prima volta dopo che si è unita a noi per uno stage di design durante la stagione AW19. Abbiamo ammirato il suo approccio al lavoro che scorre liberamente e la capsule "Mr Ink" è stata creata da una raccolta dei suoi esperimenti di disegno automatico.

Il lavoro di Katya spesso bilancia sentimenti di libertà e isolamento, dove sculture di alberi e piante incombono su strane figure simili a umane che vivono in paesaggi onirici di pastello consumato.

Dai un'occhiata al lavoro di Katya qui, dalle un seguito Instagram e leggi la nostra intervista qui sotto.

Come si sono sviluppate le tue tendenze creative nel corso degli anni?

Non c'è stato davvero un momento straordinario in cui ho capito che la creazione di immagini era ciò che volevo fare, si è sviluppata in modo naturale. Ho trovato l'arte al liceo piuttosto restrittiva e tradizionale, non ha funzionato davvero per uno come me che attinge molto dall'immaginazione. Ero più appassionato di tessuti crescendo, facevo orsacchiotti e più cose artigianali. Fare un corso base è stata la decisione migliore che ho preso perché mi ha dato il tempo di capire cosa volevo fare e disimparare quel modo rigido di lavorare. Penso che solo allora ho capito che l'illustrazione era la strada giusta per me.

Qualche artista che ha influenzato il tuo lavoro?  

Ce ne sono così tanti tra cui scegliere! David Hockney è una grande fonte di ispirazione per me, amo particolarmente le sue acqueforti e le sue scenografie. Ha un modo interessante di rappresentare lo spazio e il modo in cui le persone abitano quello spazio ed è qualcosa che sto esplorando nel mio lavoro attualmente. Nei suoi dipinti di interni, adoro il modo in cui le sedie diventano quasi umane e hanno una propria personalità e carattere.

Anche le opere di Roger Dean sono molto influenti per me. Quando avevo 15 anni mi sono imbattuto in un enorme dipinto originale di Roger Dean in un villaggio di mobili antichi e quel momento mi è sempre rimasto impresso perché sembrava così fuori posto lì. Dipinge paesaggi surreali spesso costituiti da strane morfologie fluttuanti e forme di archi organici che mi piacciono molto.

Il tuo lavoro sembra molto basato sui processi e fonde tecniche diverse, abbiamo ragione nel pensarlo?

La maggior parte del mio lavoro riguarda il gioco; se non mi piace il processo di creazione, non creerò un lavoro di cui sono felice. Sperimentare con nuovi materiali e tecniche è spesso un modo che uso per portare avanti un progetto. La mia opera d'arte inizia quasi sempre come un disegno al tratto graffiante nel mio album da disegno. Non eseguo mai il disegno al tratto digitalmente perché sento che qualcosa si perde in esso, le mie linee non hanno più personalità e carattere se disegno direttamente in Photoshop. Ci sarà quasi sempre un elemento del fatto a mano nel mio lavoro.  

La tecnica di stampa a inchiostro che ho usato per la collezione Left Behind era qualcosa che ho sviluppato l'anno scorso quando stavo facendo delle ricerche sul "Disegno automatico", una tecnica surrealista in cui disegni senza pensare, con l'idea di attingere al tuo subconscio. È un modo di lavorare molto veloce e imprevedibile, mi piace molto, non avere il controllo completo e avere i materiali un po 'indietro.

 

Cosa puoi dire sull'importanza dello sketchbook?  

Il mio album da disegno è la chiave del mio processo. Traggo molto dalla mia immaginazione ma sono anche molto smemorato, quindi ogni volta che un'immagine mi viene in mente la disegno e poi me ne dimentico. Poi, quando guardo indietro nel mio album da disegno, mi sembra di riscoprire le cose. Tendo ad acquistare album da disegno economici con carta di bassa qualità perché mi piace l'effetto dell'inchiostro che si diffonde e sanguina sulla pagina e c'è meno pressione nel disegnare qualcosa di molto buono. La parte migliore del processo è sperimentare e scoprire con cosa ti piace lavorare e scoprire il tuo modo di fare le cose. A volte gli scarabocchi che fai sul lato della pagina mentre sei al telefono possono essere una parte davvero eccitante del tuo lavoro, quindi non trascurare le cose che potresti pensare siano "meno serie".

 

 Quale considereresti il ​​tuo "campo", o titolo, come artista? 

Sto ancora cercando di capire come mi chiamerei, ma penso che molto del mio lavoro sarebbe classificato come illustrazione. Al momento il creatore di immagini e il produttore occasionale di tappeti mi sembrano adatti. Una cosa che amo del campo dell'illustrazione sono le connessioni che puoi avere con altri praticanti. C'è un vero senso di comunità e le persone si prendono cura l'una dell'altra. Penso che l'industria dell'illustrazione sia molto complicata; può essere così gratificante, stai facendo qualcosa che ami ed è davvero eccitante vedere il tuo lavoro nel mondo reale, ma può anche essere un settore molto difficile in cui sopravvivere con il lavoro a volte sottovalutato e sottopagato. 

Che consiglio daresti per un'imminente creatività nel tuo campo?

Anche se non sei sicuro del tuo lavoro, mettiti comunque in gioco, fingi di esserlo. Se vedi un'opportunità che ti interessa, coglila. Potresti essere sorpreso dai risultati.

Inoltre, non confrontare il tuo lavoro con gli altri sui social media, può essere davvero dannoso per la tua salute mentale e la maggior parte delle volte le persone con le quali ti stai confrontando sono più vecchie o sono state una pratica creativa per molto più tempo di te .

Qualche film / serie che ti ha influenzato?

Adoro il film Tron (1982), penso che abbia qualcosa a che fare con la combinazione di immagini un po 'datate con la prima CGI e costumi leggermente ridicoli. Ha uno stile retrò davvero unico, ha decisamente aumentato il mio interesse per il cyberspazio e le dimensioni alternative.

Guardo anche molti cartoni animati, in particolare amo Bravest Warriors e Regular Show. Lo sfondo del mio laptop è in realtà dell '"Holo John", il bagno di realtà virtuale in Bravest Warriors. Guardare i cartoni animati mi ha sicuramente aiutato a capire che l'arte non deve essere sempre seria.

Infine, ci sono artisti di cui ci vuoi parlare?

Sono costantemente ispirato dalle persone con cui ho condiviso uno studio all'università, quindi consiglio di dare un'occhiata al @camberwellillustratori Pagina Instagram, c'è così tanto grande lavoro diverso lì. 

Anche un'artista che ho scoperto di recente è Sophie Podolski. Ha creato così tanto lavoro straordinario nella sua breve vita ei suoi disegni hanno così tante emozioni crude.

Cheers mate!