シ ー ズ ン 終了 セ ー ル ラ イ ブ
  • Carrello 0

Esplorando le opere digitalmente surreali di Max Guther.

Questa settimana parliamo con Max Guther, un illustratore e designer 3D con sede a Berlino che per primo ha lavorato con noi alla nostra collezione SS19. Il suo lavoro assume la forma di prospettive angolate e aeree, come se si guardasse una mostra museale in forma fotografica inquietante.

Guarda altri lavori di Max quie dagli un seguito Instagram.  

Amiamo il tuo lavoro Max, raccontaci un po 'di te

Creo illustrazioni 3D concentrandomi sul design sia interno che esterno ma anche sui minimi dettagli della vita quotidiana, cercando di catturare una verità più ampia sul comportamento umano e su ciò che lo circonda. Sono ossessionato dalla prospettiva isometrica che mi permette di dare una portata più ampia di una scena e condurre lo spettatore fino a un punto di osservazione che tutto vede. Sapevo di voler lavorare in un campo creativo da molto tempo, durante i miei studi sono diventato sempre più certo di lavorare come illustratore anche se sono ancora molto curioso di grafica, arte e architettura. Studiando a Magonza con un'istruzione leggermente più orientata al lavoro e ad Offenbach con un approccio artistico, la miscela mi ha aiutato a svilupparmi e trovare il mio personale equilibrio di lavoro.

Guidaci un po 'attraverso il tuo processo, come fai a dare vita a un'idea?

Oltre a lavorare come illustratrice freelance dove lavorare con scadenze ravvicinate è una certezza abituale, mi piace molto lavorare su progetti personali con tempo per pensare, sviluppare e giocare. L'idea per questi progetti potrebbe venire in mente in qualsiasi momento o in qualsiasi luogo, soprattutto di notte quando cerco di addormentarmi. Quando inizio a lavorare su un nuovo progetto leggo dell'argomento, dopo aver lottato con il senso e la necessità di questo certo problema, eseguo vari schizzi a mano prima di iniziare a creare l'illustrazione in digitale. Quando lavoro in 3D, a volte mi perdo nei dettagli ed è difficile trovare una via d'uscita ma non ostacola la mia produzione creativa. Cerco di separare il concetto da un lato, che significa cercare un'idea forte e illustrare il soggetto più visibile e l'esecuzione dall'altro. Direi che il mio modo di lavorare è ben strutturato, certo, essere in questo campo per un po 'di tempo probabilmente mi fa rimanere nelle vecchie abitudini ma di tanto in tanto cerco di uscire.

Ci sono artisti da cui sei influenzato?

Penso che non ci sia un artista in particolare da cui sono influenzato. Prendo molta ispirazione dalla vita quotidiana, sono influenzato dalle persone intorno a me, dalle cose che vedo ma anche molto dai film e dai libri, che offrono approcci interessanti su come trasferire soggetti e atmosfere differenti. Mi piace molto l'estetica dei vecchi giochi per computer e sono entusiasta di tutti i tipi di disegni statici, specialmente isometrici.

SCRT è tutto per l'idea di demistificare il processo creativo, hai qualche consiglio? 

Ogni persona che lavora nel campo creativo ha un proprio approccio personale di lavoro, sviluppo e crescita. Lavorare come creativo significa immergersi in te stesso come persona, cercando con chi ti senti a tuo agio nel lavorare, quali argomenti sono importanti e stimolanti per te e come combinare / separare la carriera professionale e la vita personale. Fai quello che vuoi e non lasciare che gli altri ti limitino.