シ ー ズ ン 終了 セ ー ル ラ イ ブ
  • Carrello 0

Incontriamo Izzie Hill su mezzi creativi e ispirazioni.

Collaboratrice di lunga data, Izzie Hill è un'illustratrice e artista raffinata con sede a Londra che ha appena completato la sua laurea alla Central Saint Martins.

Durante il suo lavoro, Izzie sperimenta costantemente una varietà di mezzi, tra cui animazione di fotogrammi, design di indumenti, ceramica e fotografia. Il suo stile unico di disegno, che fonde la marcatura gestuale con dettagli dipinti più fini, conferisce al lavoro di Izzie un senso di individualità unica, comunicando emozioni crude e fragilità del soggetto.

C'è sempre una storia dietro i soggetti e il processo di Izzie, guarda il nostro video qui sotto per saperne di più.

Guarda altri lavori di Izzie qui, e vai a darle un seguito Instagram.

Grazie per aver chiacchierato con noi Izzie, puoi dirci qualcosa di più su di te? quando ti sei trovata creativamente?

Suppongo che sia stata una raccolta di molte cose che ha iniziato il mio amore per il fare. Mio padre è un modellista industriale. Inoltre progetta e ha fatto per oltre 30 anni, molto prima che io nascessi. Ciò significava che ero cresciuto intorno alla creatività e al pensiero innovativo, senza mai sapere nulla di diverso, quindi probabilmente era il mio destino o qualcosa a cui amare l'arte. Mio padre è una delle persone più talentuose che conosca, fa cose che non avrei mai pensato fossero possibili e per questo è probabilmente la mia prima ispirazione in assoluto.

Penso di sapere che questo era quello che volevo fare seriamente, era quando ero a scuola a circa 13 anni. I miei disegni probabilmente facevano schifo, ma mi piaceva fare le cose, quindi non ho mai smesso. Il sogno di avere una carriera nell'arte è stato davvero consolidato durante la mia fondazione all'Hull College of Art and Design, il mio tutor all'epoca, Mark Hearld, è stato un grande contributo a questo, è solo una persona e un artista super stimolante e mi sono sentito Capivo davvero il mio lavoro in quel momento, parlavamo a lungo di ricerca e idee, e lui ha incoraggiato il mio lavoro in direzioni che non avevo considerato prima e penso che per questo motivo, sia stata la prima volta in cui mi sono sentito veramente come 'sì Posso davvero farlo accadere. ' 

Qual è il tuo obiettivo quando inizi un progetto, come bilanci e ti muovi tra metodi e materiali?

Di solito, all'inizio, comincio a scrivere poesie o scatto foto con la mia macchina da presa. Di solito disegno a penna nel mio taccuino, velocemente, e continuo a disegnare pagine e pagine, sfogliando in seguito per vedere quale mi piace di più. Comincio anche strappando carta da disegno più spessa per schizzi più tempestivi, creando questi a matita e acquerello. Spesso poi li appiccico tutti mentre vado e faccio quella cosa in cui ti allontani e ti giri e li fissi sperando che sembrino diversi da lontano, il più delle volte in realtà non lo fanno, ma a volte lo fanno. Questi disegni, schizzi, poesie e foto fungono quindi da base per tutti i lavori che poi si diramano, che si tratti di pittura, incisione, creazione di abiti o animazione, ecc.

Per i dipinti, gioco con gli schizzi su Photoshop, a volte distorcendo gli schizzi e i disegni, intervallandoli tutti tra loro e poi ingrandisco la composizione con un proiettore sulla mia tela innescata. Allungare le mie tele è molto importante per me in quanto posso innescare i motivi, mantenendo la tela visibile, spesso intrappolando piccoli fili all'interno della fase di adescamento. Poi creo i miei quadri ad olio.

Per la stampa, la serigrafia è una parte importante del mio lavoro, permettendomi di applicare i miei dipinti, disegni e scritti su superfici, come i tessuti. Quindi uso spesso questi tessuti per creare capi che si collegano alla narrazione del mio lavoro in quel momento, creando i miei modelli di taglio dagli schizzi che ho realizzato. L'animazione è qualcosa che ho iniziato a esplorare durante il mio primo anno di università. Il cinema è sempre stato un grande interesse per me, l'idea di raccontare una storia non solo attraverso un'immagine statica ma una progressione del movimento è qualcosa che mi ha sempre incuriosito, quindi ho iniziato ad esplorarlo attraverso la pittura, creando brevi animazioni ispirate al quotidiano.

Che consiglio daresti a chi è interessato all'arte?

Se hai appena iniziato, prova a usare molti mezzi diversi, non metterti in scatola troppo presto o preoccuparti di avere uno "stile". Molti dei miei tutor mi hanno incoraggiato a provare diverse tecniche ecc. Durante il mio periodo di istruzione e in alcuni di questi punti il ​​loro incoraggiamento a provare un approccio alternativo e spingermi fuori dalla mia zona di comfort ha reso la mia pratica e la mia opera d'arte quello che è oggi. A volte potrei provare qualcosa ma non funziona, ed è fantastico perché puoi semplicemente abbandonarlo o costruirlo fino a trovare il tuo flusso.

In termini di composizione ed equilibrio, direi di leggere molte cose, non necessariamente teoria (anche se va bene anche questo) ma come cose che ti interessano, che si tratti di pubblicazioni, libri, guardare film, riviste di design, zines, qualunque cosa è. Consumare costantemente sbocchi creativi è molto importante perché puoi filtrare gradualmente ciò a cui sei attratto, ciò che ti piace, le cose che ti ispirano, le tavolozze dei colori, la spaziatura, i caratteri, i design, ecc. Inoltre, scopri ciò che non ti piace e puoi sederti e capire perché non ti piace e perché non funziona. Alla fine, tutto questo filtrerà gradualmente nella tua pratica per quanto riguarda sia la composizione che l'equilibrio.

 

Qualche film/libro preferito?

Aaaah ci sono così tanti film che amo che è così difficile scegliere
Ma direi che i film che mi hanno colpito nel 'wow in cui questo film è estremamente importante
la mia vita d'ora in poi sono:
-Una storia di fantasmi (di David Lowery)
-Frances Ha (di Noah Baumbach)

Anche solo l'aggiunta di un cortometraggio che amo davvero è:
-Thunder (di Takashi Ito)

So che non è un film, ma un libro d'artista che onestamente ha cambiato la mia vita è stato Allan
I "Saggi sulla confusione tra arte e vita" di Kaprow sono normalmente così lenti
lettore e ci metto un anno a leggere libri e questo lo leggo in un giorno perché
Non ho potuto metterlo giù.

Infine, ci sono artisti / designer di cui dovremmo conoscere?

Ce ne sono così tanti, ma qui ci sono alcune persone il cui lavoro penso sia super cool:
Marco Lim  (Artista di scenografia) 
Eryn Lougheed (Artista) 
Può Dagarslani (Artista / Fotografo) 
Signor Bingo (Artista) 
Ryan Tippery (Artista) 
Eser Gundüz (Artista / Architetto)

Ciao Izzie!